Roma 2024, Raggi replica a Renzi: "No ad altri debiti"

Roma 2024, Raggi replica a Renzi:

Il fatto è che l'amministrazione capitolina chiede che i fondi previsti nel progetto olimpico siano comunque destinati alle casse della Capitale. E' sicuro che il Cio, ho ricevuto proprio oggi una lettera meravigliosa di Thomas Bach, ha molto in considerazione il nostro sistema sportivo, ma diffida, potremmo dire, di quelle che sono le 'evoluzioni' del mondo politico. Poi è da dimostrare se qualcuno ha perso o qualcuno ha vinto.

Per quanto concerne il futuro dello sport italiano l'Avvocato Di Cintio ribadisce che "quanto sta facendo il Coni in questi anni è certamente importante e le ultime Olimpiadi ne sono una testimonianza". Un'uscita che ha mandato su tutte le furie la sindaca pentastellata: "Ai bambini abbiamo tolto il peso di ulteriori debiti che una classe politica irresponsabile intendeva addossargli per le Olimpiadi del mattone".

"Siamo persone di sport, atleti, dirigenti, volontari, e gli uomini di sport sono abituati a vincere, devono saperlo fare, ma devono anche saper perdere".

"Lo dico a Renzi e Malagò che in coppia da giorni continuano a straparlare dei Giochi per distogliere l'attenzione dai problemi concreti dei cittadini", scrive la Raggi sul post, proseguendo: "Entrando nel merito, i costi delle Olimpiadi hanno sempre sforato il budget iniziale condannando i Paesi organizzatori a pagare debiti enormi per decenni". La nostra decisione di rinunciarvi e' quindi un atto di responsabilita' a beneficio dei cittadini. Preferiamo, invece, concentraci sulle vere priorità di Roma, lavorando ogni giorno per garantire soluzioni concrete.

"Vogliamo riqualificare le strutture abbandonate e preda del degrado ma anche consentire a tutti di praticare attivita' sportiva a tariffe accessibili o anche gratuitamente - aggiunge -".