Radio Padania venduta al patron di Rtl: il vibonese Lorenzo Suraci

Radio Padania venduta al patron di Rtl: il vibonese Lorenzo Suraci

L'Eco di Bergamo scrive che per l'acquisizione della stazione radio il gruppo di Suraci avrebbe speso 2.1 milioni di euro.

Parallelamente, la concessione locale commerciale acquisita da Radio Padania era di Radio Mobilificio di Cantù. Intanto resta da vedere se il ministero, che ha chiesto parere sulla questione all'avvocatura dello stato, concederà la voltura da Radio Padania alla nuova associazione. La notizia in sè, visti i problemi economici del partito che hanno investito anche il sistema mediatico leghista con la chiusura di TelePadania prima e del giornale 'La Padania' poi, potrebbe non destare più di tanto attenzione, ma quella che non è di certo passata inosservata è stata la scelta del compratore.

Un duro colpo per Matteo Salvini, che era stato a lungo direttore dell'emittente e che oltretutto negli ultimi tre anni ha già licenziato gran parte dei dipendenti della sede di via Bellerio e chiuso il quotidiano La Padania, sostituendolo di fatto con il blog battezzato Il Populista. A questo punto il futuro di Radio Padania, oltre che sul nuovo proprietario, dovrà contare sui ricavi pubblicitari e sulle donazioni dei sostenitori/ascoltatori.

Si tratta di Lorenzo Suraci, bergamasco d'adozione, fondatore dell'impero radiofonico Rtl 102.5. "La radio non chiude ma non ha più alcun sostegno pubblico, i nostri unici editori saranno gli ascoltatori, oltre alla pubblicità", ha spiegato il direttore Alessandro Morelli. "L'operazione é stata avviata prima dell'estate ma ancora non è conclusa: per questi tipi di contatti ci vuole tempo, sono necessari diversi passaggi al ministero". "Noi manterremo tutto l'asse che ho chiamato 'A4' col nome dell'autostrada Torino-Venezia, e che quindi comprende Cuneo, Torino, Milano, Bergamo e Brescia fino al Veneto", ha aggiunto, "Al di fuori di quest'asse manterremo alcune realta' come Varese e Como, Pavia, Alessandria e qualche ripetitore in Emilia".