Pensioni anticipate:fino a 1.350 euro e 30 anni contributi

Pensioni anticipate:fino a 1.350 euro e 30 anni contributi

Questa ipotesi ha provocato la reazione della Cgil, che ha ricordato come il Governo avesse garantito, durante la fase di trattativa, che potessero bastare 20 anni di contributi per ottenere l'Ape social.

Potranno accedere all'Ape agevolata i disoccupati, disabili e alcune categorie di lavoratori impegnati in attività faticose purché abbiano un redito inferiore ai 1.350 euro lordi. "Il lavoratore non paga niente, interviene lo Sato". I sindacati chiedono di ridurre questo livello. Gli accordi collettivi possono anche stabilire il ricorso ai fondi bilaterali per il finanziamento delle mini pensioni aziendali.

Di sicuro al momento vi è almeno la data di entrata in vigore, ovvero il 1 maggio 2017, data entro la quale dovrebbe essere stanziata una prima stanche di 1 miliardo e mezzo di euro per il nuovo anno, mentre in tre anni dovrebbero essere almeno 6 miliardi le risorse stanziate per coprire il pacchetto. "Abbiamo chiesto di ampliare la platea dell'APE social cercando di abbassare i contributi e di limare verso l'alto il tetto di reddito previsto". Il governo ha confermato l'intenzione di togliere la penalizzazione per chi va in pensione prima dei 62 anni. L'incontro di ieri a Palazzo Chigi riguardava nello specifico le condizioni per la cosiddetta APE social cioe l'anticipo pensionistico a costo zero che sarà possibile grazie all'intervento statale a copertura dei costi finanziari del prestito. Il meccanismo non è neutro per le casse dello Stato dato che la rata non copre completamente la restituzione del capitale né gli interessi e il premio assicurativo. I criteri di accesso, secondo il ministro del Lavoro Giuliano Poletti "tengono in equilibrio le categorie coinvolte e le coperture". Sull'Ape social "stiamo lavorando al meglio per trovare un punto equilibrio".

Intanto sono giunti i primi commenti negativi. I lavoratori precoci contrari all'APE, assegno pensionistico anticipato, e delusi dei paletti rigidi imposti a quanti potranno beneficiare della quota 41 si dicono insoddisfatti dell'attuale riforma pensioni 2017.

APE, ANTICIPO PENSIONISTICO VOLONTARIO: chi compie 63 anni e quindi è distante meno di 3 anni e sette mesi dall'età di vecchiaia potrà andare in pensione anticipata grazie al prestito pensionistico. Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, a margine di un convegno a Firenze.

Dura la Cgil che su Twitter ha scritto che "il governo Renzi si rimangia la parola: 30 anni di contributi invece di 20 per l'Ape social".

Nella lista dei lavori usuranti che accederanno all'Ape agevolata, ci sono le maestre della scuola dell'infanzia.