Palermo con la Samp per tornare a far punti

Palermo con la Samp per tornare a far punti

Nel calcio ci vuole sempre profondità nel gioco, soprattutto se sulla trequarti hai giocatori che amano avere la palla sui piedi. A partire da quella di domenica con la Sampdoria, una partita che l'allenatore bresciano non intende sottovalutare, anche alla luce del momento negativo dei blucerchiati: "Dobbiamo migliorarci sempre, abbiamo un risultato da prendere".

Una sola novità rispetto a quanto si era visto in settimana nella formazione che sarà schierata con il 3-4-2-1: in difesa Rajkovic non si trova a proprio agio con la maschera protettiva per la frattura al setto nasale e non è stato convocato. E' vero che abbiamo perso delle gare, ma dal campo non siamo mai usciti 'bastonati'. A centrocampo in caso di schieramento a cinque elementi spazio a Bruno Henrique, che nelle partite precedenti ha manifestato grandi difficoltà nell'entrare nei meccanismi della squadra quando subentrato dalla panchina. "Ovviamente spero di no, spero che ci sia sempre un insieme di componenti che riesca a sopperire a questi momenti di crescita". Diamanti agirà da trequartista alle spalle di Nestorovski, che torna titolare.

Da quando è arrivato sulla panchina del Palermo, Roberto De Zerbi ha dato nuova linfa ad una squadra che con la precedente gestione tecnica di Davide Ballardini sembrava scarica e già destinata ad un campionato fallimentare. De Zerbi legge così le due situazioni: "Un tecnico se ne accorge subito se viene seguito, o se viene seguito totalmente oppure a metà". "La squadra ha sempre avuto un modo coerente di pensare - comincia il mister -, tutte le partite sono state combattute". Lo sa bene Giampaolo, che valuta qualche cambiamento, senza però stravolgere la squadra.

Struttura. I tabellini sono frutto del campo, anche se a volte possono essere beffardi. Non so che squadra troveremo, so solo il Palermo che voglio. "I nostri difensori sono tutti bravi nell'uno contro uno, e questa è una fortuna perchè ci consente di tenere la linea un po' più alta, e sono tutti molto attenti, veloci e soprattutto coraggiosi".