Palermo cinese, presto nuovo summit Pronti soldi per il mercato invernale

Palermo cinese, presto nuovo summit Pronti soldi per il mercato invernale

Sembra avanzare veloce la trattativa tra Maurizio Zamparini e i misteriosi soci cinesi interessati a entrare nella compagine societaria del Palermo. Se ho dovuto cedere i giocatori è per poter iscrivere la squadra in serie A, bisogna avere un fatturato a certi livelli.

"Ho detto al gruppo cinese che con 150 milioni sul mercato possiamo competere per la Champions, con 50 per la Uefa e con 10 per la salvezza". Il Palermo in questo momento e' l'operazione principale in piedi con loro, ma non sono sicuro al 100% che vada in porto. "Spero di sì perché non ne posso più di questo carrozzone".

Arrivato per sostituire un certo Gilardino, dopo il falliti assalti a Balotelli, Cassano, Bergessio, Falcinelli, Trotta e Adebayor, Zamparini ha consegnato a lui le chiavi dell'attacco e le ironie del popolo palermitano e non già si sprecavano, da chi lo definiva una sicura meteora a chi lo aveva addirittura ribattezzato "Nestocoso". Qualcuno dice che dovrei fare il talent scout e non il presidente, ma io ragiono col buon senso.

Infine, un messaggio per i tifosi: "Io voglio bene ai tifosi del Palermo, ma non possono solo pretendere".

Con il passare delle settimane però, un po' come accaduto con il bomber Nestorovski, Josip Posavec ha spazzato via ogni dubbio dimostrandosi a soli vent'anni uno dei giovani portieri più promettenti del panorama europeo. La Palermo vera è quella calorosa che mi accoglie in città.