Nuovo terremoto in Centro Italia. Due scosse percepite anche nel Matese

Nuovo terremoto in Centro Italia. Due scosse percepite anche nel Matese

Il scossa-di-terremoto-avvertita-nel-salento/">terremoto si è avvertito in tutta Italia con epicentro nelle zone di Castelsantangelo sul Nera, Visso, Ussita nelle Marche, Preci in Umbria. E' quanto rende noto l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita alle ore 19,11 (19,10,37 SECONDI, per la precisione).

Un anziano di 73 anni si è sentito male ed è morto molto probabilmente per un infarto mentre diverse persone sono state colpite dal crollo di pareti e soffitti ma, fortunatamente, non si registrano feriti gravi. Oggi i vigili del fuoco riprenderanno le verifiche sugli edifici e saranno allestite le prime tendopoli.

I danni. I dani sono gravissimi: tre ospedali (a Tolentino, Matelica e Cingoli) e il carcere di Camerino sono stati evacuati.

La forte scossa di terremoto è stata avvertita distintamente anche a Roma. Ma le scosse sarebbero state di tale portata da essere state avvertite nitidamente anche in Abruzzo, in Umbria e nel Lazio. Il personale del ministero degli Esteri è stato fatto uscire nel piazzale antistante. Stiamo facendo un giro per il territorio, non dovrebbero esserci stati feriti. "E sempre per fortuna siamo riusciti a ripristinare l'energia elettrica".

Ancora una scossa. Cresce di nuovo la paura. All'opera la macchina dei soccorsi nonostante il maltempo e della protezione civile, già attiva per il precedente terremoto di fine estate. Così al telefono con l'agenzia Ansa il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi. E anche nelle zone già danneggiate due mesi fa, si sono registrati altri crolli. Alcuni crolli, conferma Spuri, sono segnalati a Visso. "Dopo quello che è successo ad agosto, eravamo pronti a intervenire, anche con gli elicotteri, ma finora non è stato necessario".