Nuova BMW R nineT Pure a Intermot, foto e dati

Nuova BMW R nineT Pure a Intermot, foto e dati

Per molti appassionati di motociclismo "meno è meglio".

Il successo del progetto R nineT ha convinto BMW ad allargare questa famiglia, che dopo Intermot sarà composta anche dai modelli Pure e Racer, rispettivamente, essenzialità e sportività rétro con carenatura parziale. L'arte del ridurre il tutto all'essenziale è stata capita da BMW Motorrad, ed è per questo che già nel 2013 ha introdotto sul mercato la minimalista R nineT.

A TUTTA CUSTOMIZZAZIONE - Se parliamo della, ciclistica tutte e due le moto vedono il telaio modulare a doppia trave (già noto sulla R nineT Scrambler) composto dai tre "moduli": telaio anteriore, telaio posteriore e telaietto del passeggero smontabile. All'anteriore abbiamo una classica forcella telescopica, mentre la sospensione posteriore è un BMW Paralever. "Le ruote fucinate in lega a cinque raggi dalle misure anteriore 3,5 x 17" e posteriore 5,5 x 17" montano davanti uno pneumatico 120/70 ZR 17 e dietro 180/55 ZR 17. A una decelerazione sicura provvedono anteriormente le pinze freno a quattro pistoni con dischi freno a pinza flottante dal diametro di 320 millimetri e l'ABS. Optional, l'ASC (Automatic Stability Control), alias controllo di trazione.

R nineT Pure: Roadster purista per un dinamico piacere di guida nello stile classico sulle strade extraurbaneLa R nineT Pure simbolizza il classico modello Roadster nella sua forma più pura: uno stile autentico, senza ghirigori, ridotto all'essenziale. Il design, composto da un mix di stilemi classici e moderni, è completato da dettagli pregiati, come le pedane e la piastra di sterzo in alluminio fucinato ed anodizzato al naturale.

La verniciatura di serbatoio e parafango anteriore è in "catalanograu pastello", mentre telaio motore (coperchi testate a parte) e sella sono in colore nero. La nuova R nineT Pure si muove nel solco della Scrambler, ne condivide di fatto la struttura di base e il motore, e sebbene il prezzo non sia stato ancora diffuso lascia intendere che avrà un prezzo probabilmente più competitivo.

La R nineT Racer desta invece intenzionalmente delle reminiscenze delle classiche motociclette sportive dei primi anni Settanta. I semimanubri e le pedane arretrate regalano una posizione di guida molto caricata sull'anteriore e le grafiche ricordano i colori BMW Motorsport di una volta.