Napoli News: De Laurentiis bacchetta duramente la stampa

Napoli News: De Laurentiis bacchetta duramente la stampa

Ma noi se amiamo questo mondo del pallone dobbiamo seminare, perché tutto viene visto dai giovani. Il Napoli mi sta a cuore, sono qui per fare un patto di collaborazione con la stampa, perché i media devono parlare bene del calcio.

"Abbiamo bisogno di tutti, lo stadio dovrà essere roba tosta".

Ad assistere alla debacle contro i giallorossi anche il presidente Aurelio De Laurentiis, tornato ad assistere ad una gara al 'San Paolo' dopo diverso tempo a causa di vari impegni che lo hanno portato a viaggiare all'estero. Su un primo bilancio della stagione, invece: "Il cinema mi insegna che i bilanci si fanno alla fine". D'accordo con Allegri per riparametrare le date del mercato. E' un match importante per noi, la Roma è una squadra di altissimo livello con un allenatore di grandissimo livello. E non manca ancora una volta un riferimento alla questione Higuain: "Datemi 100 milioni in più di quelli che fattura il Napoli, poi vediamo se non vinco anche io lo Scudetto".

I rincalzi di lusso hanno un senso se riescono ad avere la stessa dignità dei titolarissimi. "In una squadra organizzata come la nostra è più difficile". "La mia non è stata una resa, non sono il tipo che si arrende, e farla passare come tale mi ha fatto girare le scatole.". Sul discorso generale, riguardante il club azzurro, ha messo in evidenza il fatto che il Napoli fosse una squadra da soli 2 scudetti, e non 27, motivo per il quale non bisogna pretendere.

QUI ROMA - Spalletti ritrova un Dzeko in grande condizione dopo i due gol con la sua Bosnia a Cipro lunedì sera, l'ex City è in vantaggio su El Shaarawy per una maglia da titolare in attacco. Noi dobbiamo diventare bravi nello scendere dal 100% al 90%, non dal 100% al 50%. "Però devo farmi forza, la delusione a fronte di certe prestazioni è un segnale di fiducia". "Per capire dove possiamo arrivare dipende da quanto riusciamo a maturare migliorando i nostri difetti". La partita è stata decisa da errori individuali, come quello di Koulibaly che ha cercato di fare una cosa completamente sbagliata. Lo vedo bene il gruppo nel lungo periodo, ma dipenderà dalla nostra capacità di saper giocare in un solo modo: se ce lo toglieremo da dosso, allora potremo fare meglio in altre situazioni. Per ora la soluzione più logica sembra quella legata al recupero di Gabbiadini che non deve lasciarsi sfuggire l'occasione di poter dimostrare il suo valore. Il presidente del Napoli ha deciso di stare vicino alla squadra alla vigilia della sfida contro la Roma che può dire molto sulle reali ambizioni degli azzurri.