Napoli, muore un paziente: sanitari del 118 picchiati e sequestrati

Napoli, muore un paziente: sanitari del 118 picchiati e sequestrati

Secondo quanto raccolto dagli agenti intervenuti sul posto, a inveire contro autista, dottoressa e infermiere è stata inizialmente la sorella della defunta, che lamentava il forte ritardo con il quale l'ambulanza è arrivata in vico Duchesca. Al centralino del 118, arriva una chiamata di emergenza per una signora 60enne che si è sentita male.

Dopo una ventina di minuti dall'inizio della rianimazione, l'infermiere è stato trascinato sulla balconata e sporto dal secondo piano, mentre dai balconi dei vicini la gente urlava spaventata e solo le grida dei vicini hanno evitato la tragedia. Successivamente, hanno sporto denuncia in questura.

Notte da incubo per il personale di un mezzo del 118. Ovviamente, la tempistica per una città caotica come Napoli è sempre particolare poiché bisogna capire da dove è partita l'ambulanza.