Mps: Passera ha presentato proposta rafforzamento patrimoniale

Mps: Passera ha presentato proposta rafforzamento patrimoniale

Ora sono in molti ad aspettare che Morelli faccia quel cambio di passo (che chi l'ha deciso pensava non potesse avvenire con Fabrizio Viola), necessario per far capire che al Monte dei Paschi ora è il momento delle decisioni concrete sul suo funzionamento che si aspettano la politica, il mondo delle banche e della finanza nazionale e internazionale. Che, a quanto trapelato ieri, prevederebbero lo smaltimento dei crediti deteriorati fino a 31 miliardi di euro e una ricapitalizzazione in linea con quanto già proposto a luglio, cioè inferiore ai tre miliardi di euro.

(Teleborsa) - Proposta di rafforzamento patrimoniale di Monte dei Paschi di Siena avanzata da Corrado Passera.

Lo ha detto il presidente della Fondazione Mps, Marcello Clarich, a margine di un convegno alla Cattolica di Milano.

Quella dell'ex ministro Fabrizio Saccomanni candidato alla presidenza della Banca Mps "penso che sia una ipotesi non percorribile". Lo statuto della Banca - ha spiegato - pone un limite di età di 70 anni e Saccomanni, che è senz'altro una figura di alto livello, non ha questo requisito e non è ragionevole, in questo frangente, ipotizzare una modifica statutaria.

L'associazione scrive che il cliente si è rivolto a Codici dopo un "netto rifiuto" opposto da Mps, che ha "tenuto un atteggiamento del tutto ostruzionistico e oppositivo, rimasto tale nonostante le numerose richieste" presentate dall'uomo "in conformità al proprio diritto di ottenere tale documentazione". "Il consiglio di amministrazione ha conferito a riguardo uno specifico mandato all'amministratore delegato che ha avviato ulteriori approfondimenti".