Matteo Renzi a cena con Obama: ecco il menù dello chef Batali

Matteo Renzi a cena con Obama: ecco il menù dello chef Batali

Il presidente Obama e Michelle hanno voluto celebrare la loro ultima cena di Stato alla Casa Bianca omaggiando con i massimi onori Matteo Renzi e la moglie, accolti nel portico della White House per poi arrivare insieme sotto il tendone sul prato del South Lawn dove si è svolta la cena con i 375 ospiti, curata nei minimi dettagli dallo chef Mario Bartali e allietata dalla musica rock alternativa di Gwen Stefani. Il presidente ha concluso con un tributo alle due "first lady": "Abbiamo fatto un buon matrimonio, e grazie alle nostre mogli, ora ci vestiamo meglio, mangiamo meglio e siamo migliori e vi ringraziamo entrambe". "Molti dei temi sui quali discutiamo a fondo qui relativi alla comunità internazionale sono temi riguardo ai quali gli Stati Uniti traggono significativi benefici dal sostegno e dall'amicizia dell'Italia", ha sottolineato Josh Earnest, nel corso del suo briefing alla Stampa, "e tenere un evento cerimoniale come una visita di Stato e una cena di Stato per suggellare tale partnership e tale amicizia, tale alleanza, e' qualcosa che il presidente ha ritenuto importante" prima di lasciare l'incarico". Tra l'altro mi ha detto che la figlia ha visto il mio film "La vita è bella" almeno una ventina di volte: "mi ha fatto piacere". "Siccome io sono di origini contadine, le ho consigliato il cavolo nero che cresce in Toscana", ha scherzato il comico con i cronisti, aggiungendo di aver chiesto a Obama di "fermare Renzi".

Tra i quasi 400 ospiti del dinner state c'era anche il presidente della Fiat Chrysler automobiles, John Elkann, con la moglie Lavinia Borromeo. Inoltre, gli invitati arrivati dall'Italia con Renzi: Roberto Benigni e Nicoletta Braschi, Bebe Vio, Giorgio Armani, Giusi Nicolini, Paolo Sorrentino, Paola Antonelli, Raffaele Cantone, Fabiola Giannoti.