Mariano Comonese, poliziotto investito da pusher. È in condizioni gravi

Mariano Comonese, poliziotto investito da pusher. È in condizioni gravi

Un poliziotto in servizio presso la Squadra Mobile di Lecco, 33 anni, è stato investito volontariamente da un presunto spacciatore, che è riuscito a fuggire. L'immigrato è stato fermato ieri poco prima di mezzogiorno in via Donati a Mariano, zona periferica del paese, proprio da due agenti in borghese della Questura di Lecco.

L'episodio è avvenuto a Mariano Comense (Como), durante un'operazione antidroga della polizia di Lecco. All'investimento ha assistito, impotente, il collega dell'agente ferito che poi ha subito dato l'allarme.

Il marocchino è destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare per reati di droga. Si trova ricoverato in ospedale al Sant'Anna, in condizioni molto gravi. Il provvedimento è stato eseguito con successo in casa di due dei sospettati, mentre il terzo non era nell'abitazione. Gli inquirenti hanno deciso di attenderlo. L'agente si sarebbe sporto dalla portiera per intimare l'alt al malvivente, quest'ultimo però non si sarebbe fatto intimorire nemmeno alla vista della pistola estratta dal poliziotto, usando la propria auto come un'ariete. Le ricerche sono ancora in corso. Il poliziotto, ricoverato in rianimazione, ha riportato traumi gravi, in particolare alla testa. Le accuse nei suoi confronti si sono aggravate, passando dallo spaccio di stupefacenti al probabile tentato omicidio che gli sarà contestato.