Mariano Comense, grave poliziotto di Lecco investito da pusher marocchino

Mariano Comense, grave poliziotto di Lecco investito da pusher marocchino

Un poliziotto della squadra mobile di Lecco è stato investito volontariamente da un presunto spacciatore, poi riuscito a fuggire.

Il 19enne ha fatto perdere le proprie tracce, mentre il poliziotto, un ragazzo di 33 anni, ha riportato un grave trauma cranico e diverse fratture ed è stato trasferito d'urgenza all'ospedale Sant'Anna di Como, dove si trova ora in rianimazione.

L'investimento è avvenuto ieri a Mariano Comense, in via Donati. Durante un'operazione antidroga della polizia di Lecco, due agenti hanno individuato in auto un ricercato, un presunto spacciatore di origine marocchine, e lo hanno bloccato, in una strada alla periferia della cittadina brianzola.

L'agente gli aveva appena chiesto di scendere dall'auto quando l'uomo ha ingranato la marcia e l'ha investito trascinandolo per un paio di metri. Gli uomini della Polizia stanno lavorando senza sosta per assicurare l'uomo alla giustizia.

Questione di attimi, il marocchino ha inserito la retromarcia travolgendo con lo sportello ancora aperto l'agente. Poi è ripartito investendolo una seconda volta. Il terzo era fuori e sarebbe arrivato più tardi. La Seat Ibiza guidata dal diciannovenne marocchino, è arrivata in prossimità della casa, e 2 agenti gli sono andati incontro per bloccarlo. E' ricoverato in Rianimazione, con prognosi riservata, in stretta osservazione per monitorare soprattutto l'ematoma alla testa.