Mammografia gratuita nella Regione Lazio, torna ottobre rosa

Mammografia gratuita nella Regione Lazio, torna ottobre rosa

Se oggi il tasso di sopravvivenza media dopo 5 anni dalla diagnosi sfiora il 90%, è merito delle numerose campagne di sensibilizzazione che si sono succedute negli anni, e che hanno indotto sempre più donne a sottoporsi ad esami strumentali con una certa regolarità. Gianfranco De Martino, attraverso l'ing.

La Sezione Provinciale di Siracusa, nell'occasione della Campagna Nastro Rosa 2016, di concerto con l'Amministrazione Comunale che si ringrazia per la sensibilità e per la sempre rinnovata disponibilità, illuminerà di rosa la fontana di Diana, la fontana monumentale opera di Giulio Moschetti, sita in Piazza Archimede.

La Lilt provinciale di Terni è in prima linea in questa missione e la sua testimonianza è già visibile con l'accensione della torre belvedere della Bct, che fino a conclusione della manifestazione resterà illuminata di rosa, colore simbolo della lotta al carcinoma mammario.

La Regione Lazio attraverso le sue ASL, offre programmi di prevenzione gratuiti. Tra queste, immancabile, è la campagna della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori), che prevede un mese di iniziative accompagnate dall'hashtag #iofaccioprevenzione, per ricordare che il tumore al seno si può combattere con l'educazione alla salute e con la diagnosi preventiva.

La testimonial dell'edizione 2016 sarà Elisabetta Gregoraci, attrice e conduttrice televisiva che, da donna del sud, ricorda quanto nel meridione si parli meno del problema e soprattutto di prevenzione, "Vorrei dunque che questa campagna, dedicata a tutte le donne - commenta - arrivasse anche alle giovani del Sud Italia, cosicché possano avvicinarsi alla prevenzione e proteggersi". Anche se la mortalità per tumore al seno è diminuita nel corso degli ultimi anni, purtroppo il numero delle donne che si ammalano è ancora alto. "Tra l'altro per tutte le donne over-40 noi riteniamo sia più opportuno uno screening annuale, ossia una mammografia ogni anno, considerando troppo lungo l'intervallo dei due anni". Il ricavato verrà devoluto sotto forma di 'ore di visite gratuite' alla Lilt. La presenza di cisti al seno è rilevata mediante palpazione durante la visita senologica, ma è con la mammografia che è possibile ottenere un quadro più dettagliato della situazione.

"Grazie all'impegno dei nostri volontari, ogni Comune del nostro territorio nel quale insista una sede Lilt vedrà illuminarsi di rosa un monumento o un edificio; i negozianti saranno invitati ad allestire le vetrine a tema; i nostri ambulatori saranno a disposizione - nei giorni e orari previsti, su prenotazione - per le visite specialistiche gratuite al seno ai nostri associati".