Lazio - Bologna probabili formazioni e ultime notizie 8a Giornata Serie A

Lazio - Bologna probabili formazioni e ultime notizie 8a Giornata Serie A

Questo succede nel calcio, piangersi addosso serve a poco. "Al di là dell'indiscutibile valore dell'avversario dipenderà da noi e la nostra determinazione sarà fondamentale".

CASO DESTRO - In avanti tiene banco l'assenza di Mattia Destro, sulla quale Donadoni si sofferma per puntualizzare alcuni aspetti: "Tra Destro e lo staff non c'è nessun tipo di problematica, certe voci non sono di aiuto e danno fastidio sia a lui che a me. Il nostro ambiente è sano e niente lo scalfisce al suo interno". C'è anche un discorso di usura da mettere in preventivo, ma è a buon punto. Ne aveva anche il Genoa la scorsa partita. Si sta dunque pensando ad un attacco leggero formato da Verdi come "falso nueve" con Di Francesco e Krejci (quest'ultimo influenzato ma presente alla rifinitura), anche se salgono le quotazioni dell'ex Floccari. Ancora da decidere e valutare anche chi portare a Roma come vice Da Costa: "Gomis-racconta Donadoni- ieri ha fatto un allenamento a parte proprio per capire se è a disposizione o meno. Bisogna averla tutti questa certezza, questo dev'essere lo spirito". Giocare in Nazionale è importante per le motivazioni e perché ti permette di vivere esperienze che ti fanno crescere. Krejci in questi due giorni non aveva febbre. Non ritengo il Bologna inferiore alla Lazio, poi magari il campo dimostrerà altre cose.

A proposito di Nazionale non può mancare il Donadoni-pensiero su Ciro Immobile, l'attaccante del momento: "E' un ottimo giocatore così come lo è Belotti o qualche altro che è nel giro della squadra azzurra. Poi ci sono i viaggi, i trasferimenti che vanno a incidere in maniera negativa ma sono contento se i miei giocatori vanno in nazionale, specie se giocano". "Se si vuole limitarlo bisogna ragionare di reparto e di squadra per stare vicini e non concedergli spazio".