Kim Kardashian rapinata a Parigi, il mistero si infittisce

Kim Kardashian rapinata a Parigi, il mistero si infittisce

Il guru della moda internazionale però lunedì 3 ottobre, appena appresa la notizia, ha mandato pure un messaggio di solidarietà alla Kardashian: "Carissima Kim, siamo tutti con te".

Kim Kardashian, una delle donne più seguite sui social del pianeta, è stata aggredita a mano armata nella sua residenza di lusso a Parigi.

A 48 ore dall'accaduto la brigata criminale della Police Nationale indaga nell'entourage dell'attrice e tra il personale del riservatissimo hotel di lusso di Rue Tronchet per trovare eventuali complici che potrebbero aver spifferato ai cinque rapinatori mascherati gli spostamenti esatti dell'americana in trasferta a Parigi per la fashion week. Stando al racconto della Kardashian, non ci sarebbe state il tempo di chiamare qualcuno essendo subito stata legata con fascette e messa nella vasca nel bagno del suo appartamento.?

In aggiunta, secondo alcuni analisti sarebbe molto strano anche il comportamento delle autorità francesi, che non hanno lasciato trapelare quasi nulla e non hanno rivelato l'identità dei malviventi. "Perché Kim avrebbe dovuto aprire la porta a degli sconosciuti alle due e mezza di notte?", si chiedono molti utenti su Twitter, alimentando le voci. Qualcosa non torna. Questa ipotesi non convince del tutto. Spunta anche l'ipotesi "talpa" dall'interno e che siano addirittura scappati in bici.