Kawasaki Ninja ZX-10RR 2016

Kawasaki Ninja ZX-10RR 2016

La sigla RR non è una novità in casa Kawasaki, ricorda la ZX-7RR (WSBK), la ZX-6RR (Supersport) e la ZX-RR (MotoGP) che hanno corso per molti anni e riflettono il Dna corsaiolo.

Insomma, si tratta di una supersportiva ultra-performante.

Presentate al
pubblico di Intermot 2016 quattro significative novità Kawasaki, svelate direttamente da Kenji Tomida, presidente della Motorcycle and Engine Company di Kawasaki. Consentendo a pilota e moto di comunicare e condividere la conoscenza delle proprie intenzioni, relativamente alla guida, si apriranno le porte a un nuovo mondo di esperienze senza precedenti. In linea la filosofia di soddisfare le esigenze dei clienti europei e di reagire positivamente a un mercato complesso e in continua evoluzione, fa il suo debutto la nuova Ninja 650 con un nuovo telaio a traliccio, motore bicilindrico raffreddato a liquido e il caratteristico stile Ninja.

Nella gamma delle Ninja sovralimentate debutta l'esclusiva H2 Carbon, che si affianca alle H2 e H2R, quest'ultima destinata solo all'utilizzo in pista, entrambe aggiornate tecnicamente nelle versioni 2017. Per la Carbon è prevista una serie limitata di soli 120 esemplari per tutto il mondo.

Anche nel mondo "sovralimentato" c'è stata una bella novità. Tra le sue particolarità di derivazione corsaiola da segnalare il cilindro modificato per accogliere un albero motore racing e una nuova disposizione del carter che garantisce una durata più lunga di funzionamento a ritmo gara.

PARABREZZA REGOLABILE - Interessante, per un impiego quotidiano, la dotazione serie: non manca infatti un comodo parabrezza regolabile e una completa strumentazione multifunzione (formata da un tachimetro analogico e un grande display LCD).

Da segnalare, infine, la possibilità di aggiungere valigie laterali di facile montaggio per trasformare la SX in una tourer di indole sportiva.