Il nuovo operatore Wind-3 debutterà il primo gennaio 2017

Il nuovo operatore Wind-3 debutterà il primo gennaio 2017

Serviranno sinergie, poiché decine di negozi Wind e 3, sparsi in tutte le città d'Italia, sono oggi ridondanti.

Prima di quella data, il nuovo operatore deve ancora risolvere alcuni dubbi, come l'unificazione della rete commerciale e la conseguente riduzione dei punti vendita presenti in Italia.

Fino al giorno della definitiva fusione tra 3 e Wind non cambierà nulla a livello tariffario e tanto meno gestionale delle due compagnie telefoniche.

Nello specifico comunque dal 1 Gennaio 2017 le reti di 3 Italia e Wind, così come tutti i servizi telematici e le promozioni verranno unificate nel nuovo operatore risultante, e di certo non sarà un lavoro semplice per il neo CEO Maximo Ibarra.

Se ne parlava ormai da molto tempo, della famosa fusione telefonica, tra due colossi quale la Wind e Tre, ma solo a settembre scorso è arrivata l'autorizzazione da parte della Commissione Europea.

La fusione dei due operatori porterà un aumento della copertura 3G e 4G per tutti gli utenti 3 Italia e Wind risultante dalla fusione delle due reti, oltre a maggiori investimenti per lo sviluppo della nuova rete 5G in arrivo nei prossimi anni.

Tra Wind e Tre il secondo operatore a differenza del primo è riconosciuto a livello internazionale, per questo motivo in molti pensano che possa avere la meglio questo marchio nel caso i vertici della nuova società decidano di unire i due operatori nel nome di uno di questi.

L'operatore francese ha visto il suo utile netto crescere del 17% a 190,4 milioni nel primo semestre dell'anno, grazie alla continua espansione della base abbonati. Standard & Poor's, in un rapporto intitolato "Will Italian Telecoms M&A Bring La Dolce Vita For Operators?", ha dato parere favorevole al "matrimonio" tra le due aziende, considerandolo un vantaggio per tutto il mercato del Belpaese.