Giulini: "Moratti è come Messi e Cristiano Ronaldo! Icardi..."

Giulini:

Credo si sia parlato troppo dei demeriti dell'Inter e della vicenda legata a Mauro Icardi, ma il Cagliari ha fatto una grande partita domenica, aspettando gli avversari nel primo tempo e giocando a pallone nel secondo tempo.

Il Cagliari sta stupendo tutti, da neo-promossa a un passo dall'Europa. Tommaso Giulini, dopo la vittoria in casa dell'Inter e nonostante l'ottimo avvio di campionato del suo Cagliari, tiene i piedi ben piantati per terra, anche se la gioia per aver espugnato San Siro è grande. "Adesso abbiamo 7 punti di vantaggio sulla zona retrocessione e dobbiamo solo andare aventi così". Il caso Storari? Come in ogni azienda è importante la sintonia, sia nel gruppo che all'esterno. Lo hanno capito tutti e credo che abbiamo gestito questa situazione nel modo migliore dato che, dopo questa scelta, abbiamo fatto tre vittorie di fila. I nostri obiettivi? Avremo lo stadio nuovo, questo è il nostro obiettivo a breve termine, con i tifosi vicino al campo e senza barriere. "E' una persona intelligente e umile, vogliamo puntare sui ragazzi sardi". Non è ancora un fuoriclasse, ma lo può diventare. "Un sogno? Gli unici sogni adesso sono la salvezza e lo stadio nuovo, ad altri penseremo l'anno prossimo". A sottolineare questo particolare è il diretto interessato che, ospite negli studi di Sky Sport, non si è trattenuto dall'esaltare la figura di Massimo Moratti: "Per tutti i tifosi è un fuoriclasse come Messi e Ronaldo: è stato uno dei pochi presidenti ad aver dato al calcio quello che ha dato lui". Presto credo che tornerà anche in nazionale, se la merita. "L'idea Borriello è nata da Capozucca che lo ha proposto: stiamo parlando di un profilo veramente all'altezza, siamo stati fortunati perché poi ha accettato". Ha rinunciato a parecchi soldi rispetto alle stagioni precedenti, ma mi ha chiesto un premio importante ad ogni gol che segna.