Formula 1 USA, Hamilton di nuovo in conferenza stampa

Formula 1 USA, Hamilton di nuovo in conferenza stampa

Dopo una tripletta tutta asiatica, la Formula 1 si trasferisce nel continente americano, per la quartultima gara del mondiale. Tutto pronto per il GP degli Stati Uniti 2016 di Formula 1 che dà appuntamento a tutti gli appassionati per questo fine settimana sul circuito di Austin in Texas. Grande attesa per la sfida tra Hamilton e Rosberg, a pochissimi punti di distanza. La struttura, appositamente concepita per ospitare la maggiore categoria automobilistica, presenta ben 20 curve, alcune delle quali ricordano tratti celebri di altre piste del mondiale, cui si aggiunge la spettacolare salita che porta ad una prima curva cieca. Le curve più impegnative del circuito sono la Curva 1, un tornante a sinistra in salita dove è più difficile trovare il punto di frenata ideale e la Curva 11, un tornante chiave dove le monoposto frenano e curvano allo stesso tempo. IceMan aspetta il Gp di Austin, in Texas, noto per i suoi sorpassi, per puntellare la sua posizione. "E' un gran circuito, con un bel disegno e continui cambi di pendenza" racconta Kimi del tracciato statunitense sul sito della Ferrari.

-Le macchine tendono ad adottare un assetto da medio carico: superare è molto facile - soprattutto nella sequenza di curve dopo la 2 - e questo apre a diverse opzioni in fatto di strategia. Anche la città è molto bella ed è davvero un bel posto per un Gran Premio, con tutta la gente che c'è. Lewis lo sa, ma sa anche che ormai è con le spalle al muro, la situazione di classifica è complicata e può solo vincere. La pendenza aiuta a rallentare la vettura in frenata - ha concluso Raikkonen - ma la curva non è delle più semplici.