Canone Rai: in scadenza il termine per pagare con F24

Ultima chiamata per tutti i cittadini: oggi, 31 ottobre 2016, è l'ultimo giorno per pagare il canone Rai. Ecco la lista: Ustica, Tremiti, Levanzo, Favignana, Lipari, Lampedusa, Linosa, Marettimo, Ponza, Giglio, Capri, Pantelleria, Stromboli, Panarea, Vulcano, Salina, Alicudi, Filicudi, Capraia e Ventotene.

Ricordiamo inoltre che il mancato invio mancato invio, da parte di chi non possiede un impianto atto alla ricezione del segnale televisivo, del modello di autocertificazione per dichiarare di essere esente entro i termini previsti fa automaticamente scattare l'obbligo al pagamento. Ricordiamo infatti, come già annunciato in un precedente articolo, che coloro che non si sono visti addebitare la quota relativa al canone Rai sulla propria bolletta per la fornitura elettrica non sono esonerati dal pagamento. Sono tenuti al pagamento del canone tv mediante modello F24 anche i cittadini per i quali l'erogazione dell'energia elettrica avviene nell'ambito di reti non interconnesse con la rete elettrica nazionale. È il caso, ad esempio, di chi prende in locazione un appartamento in cui il contratto elettrico resta intestato al proprietario dell'immobile. Risposta: sì, ma chi non ha ricevuto l'addebito sulla fattura della luce è obbligato a provvedere da solo tramite un modello F24.

Ci siamo: anche per i contribuenti che non hanno ricevuto il canone in bolletta - come invece è stato previsto nella Legge di stabilità, con inserimento del Canone TV nella bolletta di fatturazione energia elettrica a partire dal 1° luglio 2016 - scade la data utile per il pagamento dell'imposta televisiva.

Alla cassa, poi, tutti coloro che hanno variato l'utenza elettrica da "residente" a "non residente" entro il 30 giugno perché nella fattura di conguaglio non sono addebitate tutte le rate di canone mancanti sino a fine anno, per cui va versata autonomamente la somma residua.

Come effettuare il pagamento Per l'anno 2016 l'importo complessivamente dovuto è pari a 100 euro e deve essere versato entro il 31 ottobre 2016, utilizzando il modello F24. Coloro che pur disponendo di un televisore non rispetteranno la scadenza odierna rischieranno di dover pagare una sanzione fino a 600 euro.