Calciopoli, altre accuse per Juve e Fiorentina: falso in bilancio

Calciopoli, altre accuse per Juve e Fiorentina: falso in bilancio

Che è stato condannato e a cui sono stati sequestrati 12 milioni di euro come risarcimento al Brescia. A luglio Victoria 2000 srl, proprietaria ai tempi di Calciopoli del Bologna FC e di cui era titolare il presidente Giuseppe Gazzoni Frascara, ha depositato in procura a Firenze una corposa denuncia contro i dirigenti viola (Diego e Andrea Della Valle, Cognini, Mencucci, Panerai ecc.), a oggi tutti indagati per falso in bilancio. L'edizione odierna de Il Fatto Quotidiano riporta a galla uno scenario preoccupante per Juventus e Fiorentina, che potrebbero essere accusate di falso in bilancio. Inoltre, con separato giudizio intentato avanti il Tribunale di Roma, il dott.

DOPODICHÉ, tuttavia, nessun accantonamento è stato predisposto in bilancio perché la Fiorentina -si legge ancora - "ha sostenuto in ogni grado di giudizio la legittimità del comportamento proprio e dei propri esponenti e conseguentemente ritiene che non sussistano i presupposti per una propria responsabilità rispetto alla retrocessione in Serie B al termine della stagione 2004-2005 di Atalanta, Brescia e Bologna (...). Confida pertanto nel rigetto di tutte le richieste avanzate".

Come si legge sulle colonne del noto quotidiano, le due squadre maggiormente coinvolte sono Fiorentina e Juventus, sulle quali pendono accuse molto gravi: Diego Della Valle ed i viola sono stati denunciati per falso in bilancio, stessa accusa anche per Andrea Agnelli e la Juventus. Peccato che la Cassazione abbia stabilito diversamente. Lo certificano la bocciatura del ricorso da 444 milioni della Juve al Tar; le sentenze, definitive e inappellabili, della Corte di Cassazione che indica chiaramente chi sono i carnefici e chi le vittime.

Dopo la denuncia della Fiorentina è quasi certo che lo stesso provvedimento toccherà alla Juventus. Il presidente ha chiesto un risarcimento alla Juventus mentre la Victoria2000 s.r.l che all'epoca dei fatti controllava la società calcio Bologna ha chiesto il risarcimento sia alla Juventus che Fiorentina. Sarebbe irregolare, dunque, per Fiorentina e Juventus, anche l'iscrizione al campionato (art. 7, documentazione irregolare fornita alla Covisoc), con sanzioni di più punti di penalizzazione per illeciti amministrativi, come già accaduto a Parma (-7 nel 2014/15), Siena (-8) e Brescia (-5 con retrocessione all'ultimo posto in classifica).