Caivano, task force al Parco Verde: maxi sequestro di munizioni e droga

Caivano, task force al Parco Verde: maxi sequestro di munizioni e droga

Blitz antidroga della polizia nel Parco Verde di Caivano, nel Napoletano. Gruppi di donne hanno tentato di ostacolare l' azione della Polizia inveendo contro gli agenti e lanciando oggetti per impedire che salissero ai piani superiori dell' edificio Un giovane di 21 anni, Gaetano De Simone, ha cercato di impedire l' accesso dei poliziotti alla "sala regia" ed è stato arrestato. Gli agenti della Squadra Mobile, del commissariato di Afragola e della sezione Cinofili, in collaborazione con i vigili del fuoco, hanno circondato l'intera area e rimosso cancelli, grate, porte blindate abusive, installate per ritardare l'arrivo delle forze dell'ordine.

I poliziotti hanno accertato che, nel sottotetto del 7° piano, era stata adibita una mansarda che fungeva da "sala regia" per l'osservazione di quanto si verificava all'interno del Parco Verde. Perquisita anche la casa di Rosa Amato, che gestisce per qui inquirenti una delle più grandi piazze di spaccio nel parco, sequestrando 845 euro nascosti all'interno di un mobile.

Grazie al fiuto di "Naik", un bellissimo esemplare di pastore tedesco a pelo lungo, all'interno del vano ascensore, precisamente tra le porte di apertura, sono stati scoperti due congegni metallici che fungevano da nascondiglio per la droga, rinvenendo e sequestrando circa 400 grammi di cocaina. Nel corso di perquisizioni negli scantinati sono stati trovati 13 proiettili calibro 38 e calibro 45.