Caduta e infortunio per Pedrosa Aoyama sulla Honda a Motegi

Caduta e infortunio per Pedrosa Aoyama sulla Honda a Motegi

Dani Pedrosa è carico in vista della gara in Giappone.

La stessa che Pedrosa si ruppe a Le Mans nel 2010. Trasportato in clinica mobile per ulteriori accertamenti, allo spagnolo è stata diagnostica la frattura della clavicola destra.

Pedrosa, che quest'anno ha vinto il Gp di Misano, tornerà oggi stesso in Spagna dove si sottoporrà a un intervento chirurgico per sistemare la frattura, proprio mentre il suo compagno di squadra - Marc Marquez - si giocherà il primo match-ball per il titolo di campione del mondo 2016 della MotoGp. "Stavamo provando il setting con quelle due moto e alla fine ho deciso quella che mi è piaciuto di più", ha spiegato Lorenzo ai microfoni di Sky Sport al termine delle seconde libere. Davvero sfortunato il 31enne pilota di Sabadell, vincitore dell'edizione 2015 del Gran Premio del Giappone: caduto nel finale delle prove pomeridiane, urta violentemente il terreno e rotola per diversi metri nella ghiaia della curva undici. Terzo Franco Morbidelli, sesto crono per Lorenzo Baldassarri. "Tempi di recupero? Penso che non lo rivedremo in pista durante questo trittico Giappone-Australia-Malesia, forse per l'ultima gara a Valencia ma saranno valutazioni da fare dopo l'intervento". Il riminese (Gresini Racing Moto3) ha fatto registrare 1'56.982, precedendo di 121 millesimi il giapponese Hiroki Ono (Honda Team Asia) e di 409 millesimi il belga Livio Loi (RW Racing GP BV). Recupererà nel corso del pomeriggio (circa sette decimi in meno rispetto alla prima sessione) ma non abbastanza: settimo tempo assoluto, dietro anche Cal Crutchlow e Aleix Espargaro.