Btp Italia ottobre: domani rendimento ufficiale garantito, tassi interessi comunicati. Orario, previsioni

Btp Italia ottobre: domani rendimento ufficiale garantito, tassi interessi comunicati. Orario, previsioni

Nessuna chiusura anticipata del collocamento dei Btp Italia 2016. L'emissione è alla pari (in altre parole la sua quotazione iniziale è pari a cento), ma è particolarmente interessante il cosiddetto premio fedeltà a favore di coloro che acquistano il titolo durante la prima fase di collocamento e lo tengono fino alla sua scadenza (fissata al 24 ottobre 2024): per loro alla fine del periodo di durata del buono ci sarà un 4 per mille del valore nominale in più.

Il Btp Italia offre una cedola minima dello 0,35%. Il Tesoro, da parte sua, non ha però particolari motivi per preoccuparsi, perché per restare in linea con le ultime emissioni (cioè l'obiettivo "ufficioso" indicato la scorsa settimana dal direttore del debito pubblico del Mef, Maria Cannata) ha ancora a disposizione le giornate di oggi e di domani, oltre alla mattinata di giovedì riservata espressamente agli istituzionali. Al termine delle fasi di distribuzione le proposte di adesione dovranno essere interamente soddisfatte; se la quantità richiesta è superiore a quella che il Ministero dell'Economia e della Finanza è intenzionato ad offrire, Borsa Italiana metterà in azione il solito meccanismo di riparto.

Come acquistare i BTP Italia? Per investire in obbligazioni, azioni e valute online, LEGALMENTE, vi consigliamo di rivolgervi al sito www.plus500.it, il portale di investimenti numero 1 in Italia ed Europa, con registrazione gratuita. Alcune delle sue caratteristiche sono la durata da 4, 6 e 8 anni; un tasso reale annuo minimo garantito; cedole semestrali calcolate sul capitale rivalutato; recupero dell'inflazione con la rivalutazione del capitale ogni sei mesi; capitale nominale garantito a scadenza.

E' evidente che la chiave della bontà dell'investimento, dal punto di vista strategico, è l'andamento dell'inflazione.

Il Btp Italia è un titolo di Stato indicizzato all'inflazione italiana, emesso per la prima volta nel 2012, e pensato soprattutto per gli investitori retail.