Bologna, uccide la madre e chiama la polizia

Bologna, uccide la madre e chiama la polizia

E' avvenuto in un appartamento alla periferia di Bologna. È successo nella serata di ieri, domenica 16 ottobre, e a uccidere è stato Maurizio Di Martino, 36 anni, che a quanto pare ha problemi di droga.

Sul posto sono intervenuti immediatamente il pm Michela Guidi, il dirigente della Squadra mobile della polizia Luca Armeni, il medico legale e la Scientifica. Una volta introdotti nell'appartamento, gli stessi hanno subito rinvenuto l'arma utilizzata per compiere il delitto: si tratta di un grosso coltello da cucina, con cui il 36enne ha colpito una decina di volte la madre, Patrizia Gallo, all'addome e alla gola.

La chiamata alla Polizia del figlio è delle 21.30. Sembra che il 36enne avesse un rapporto molto conflittuale con la madre. "Qui abbiamo un serio problema di droga, si spaccia in strada e anche in casa. È quasi ovvio che prima o poi succedano disgrazie del genere", ha detto un vicino.al Resto del Carlino, tra i primi a dare la notizia.