Bilancio, Renzi: concorsi per 10.000 unità con turnover differenziato nella PA

Bilancio, Renzi: concorsi per 10.000 unità con turnover differenziato nella PA

Il premier ha anche promesso che tutti i progetti presentati dai comuni per riqualificare le periferie "saranno finanziati entro il 2017". Nella manovra "ci sarà un intervento importante per l'abolizione di Equitalia e la creazione di un modello diverso di agenzia, con la riorganizzazione del rapporto cittadino-pubblico ufficiale". Lo ha annunciato il presidente del Consiglio Matteo Renzi parlando all'assemblea nazionale dell'Anci a Bari.

Diamo la "libertà di assumere più correttamente", diamo la possibilità di "tornare a fare i concorsi, almeno tra forze ordine e infermieri e se ci riusciamo anche i medici, per 10mila unità perché possano essere immediatamente banditi i posti". "Bisogna rottamare la filosofia 'Roccozaloniana' dell'impiegato pubblico, devono per primi tornare a sentire l'orgoglio di servire il tricolore. Nella discussione dei prossimi Fondi Europei, a partire dal 2020, per Renzi va introdotta una regola: quei paesi non in grado di rispettare gli impegni sul rispetto dell'immigrazione, chi alza i muri, non devono avere finanziamenti privilegiati come accaduto in questi anni". "Vi annuncio che non solo ci saranno di nuovo 500 milioni per il 2016, ma anche che tutti i progetti presentati saranno finanziati entro il 2017". E poi ha aggiunto, rivolto ai sindaci che "ci sarà il fondo pluriennale vincolato, una misura che sblocca investimenti vostri per 1,4 miliardi". C'è poi il tema dei vaccini: l'esempio assunto dall'Emilia Romagna è serio. "Negli asili nido deve esserci chiarezza, basta con alchimisti e stregoni, i nostri asili devono avere i bimbi vaccinati".