Basket,Fip revoca coppe e scudetti Siena

Basket,Fip revoca coppe e scudetti Siena

Venerdì 7 ottobre il Tribunale Federale della Federazione Italiana Pallacanestro ha deciso di revocare alla società Mens Sana Siena gli Scudetti del 2012 e del 2013, le Coppe Italia degli stessi anni e la Supercoppa del 2013, in seguito all'inchiesta giudiziaria sul fallimento della società, avvenuto nell'estate del 2014.

Un pezzo di storia viene cancellato. Radiato Ferdinando Minucci, ex general manager della società "padrona" della pallacanestro italiana per oltre un quinquennio. "Entro dieci giorni sapremo le motivazioni della sentenza - dice Saccone- quindi il nostro legale, l'avvocato romano Bruno Tassone, presenterà i ricorsi". Durissima la sentenza nei confronti della Mens Sana.

L'inchiesta "Time Out" portata avanti dalla Procura della Repubblica ha fatto emergere reati come l'evasione e la falsificazione dei bilanci della Mens Sana, attraverso l'interposizione della società Essedue. Le difese insistono sulla mancanza di un nesso causale tra queste ipotesi e la realizzazione di un vantaggio sportivo. Quello scudetto doveva essere anche per lui, che stava fronteggiando la malattia con grinta infinita. Ma se ci sarà da ricorrere, il soggetto titolato a fare appello resta la curatela fallimentare, la cui contumacia in questo primo grado - al di là delle parole di alcuni degli altri deferiti - ha lasciato campo libero all'accusa. Vengono revocati due scudetti (2011-2012, 2012-2013), le Coppe Italia 2012 e 2013 e la Supercoppa 2013; radiati Ferdinando Minucci, Paola Serpi e Olga Finetti.