Bankitalia: ad agosto prestiti a famiglie +1,5%, a imprese -0,2%

Bankitalia: ad agosto prestiti a famiglie +1,5%, a imprese -0,2%

(Teleborsa) - Continuano a crescere i prestiti alle famiglie mentre rallentano la discesa quelli alle imprese.

Ad agosto il tasso di crescita sui dodici mesi delle sofferenze bancarie è stato pari allo 0,1% (0,3% a luglio). Lo rende noto la Banca d'Italia che oggi ha diffuso il Supplemento al Bollettino statistico 'Moneta e banche'.

Per quanto riguarda la raccolta, i depositi del settore privato salgono del 4,1%, dopo l'aumento del 4,9% di luglio. I prestiti alle famiglie sono cresciuti ad agosto dell'1,5% sui dodici mesi dall'1,4% del mese precedente (+0,3% ad agosto 2015); quelli alle società non finanziarie sono diminuiti su base annua dello 0,2% (-0,6% a luglio, -0,8% ad agosto 2015). La raccolta obbligazionaria, incluse le obbligazioni detenute dal sistema bancario, è diminuita del 10,5 per cento su base annua (-10,6 per cento nel mese precedente).

Agenpress - Secondo i dati resi noti da Bankitalia, nel mese di agosto i prestiti delle banche al settore privato sono aumentati nei dodici mesi dello 0,7%. I tassi d'interesse sui finanziamenti erogati ad agosto 2016 alle famiglie per l'acquisto di abitazioni, comprensivi delle spese accessorie, sono saliti al 2,52% dal 2,44% del mese precedente; quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo all'8,27% dall'8,03% nel mese precedente. Si tratta del primo rialzo dopo sei mesi di cali consecutivi (da febbraio scorso).

I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono invece rimasti invariati allo 0,43%. Salgono quindi di nuovo oltre quota 200 miliardi di euro le sofferenze lorde delle banche italiane.