Antitrust, 5,2 mln di multa a Aspen su rincari farmaci

Antitrust, 5,2 mln di multa a Aspen su rincari farmaci

L'Antitrust ha multato per circa 5,2 milioni di euro il gruppo farmaceutico sudafricano Aspen Pharmacare Holdings accusato di aver abusato della propria forza di mercato per imporre aumenti ingiustificati di alcuni farmaci venduti al Servizio sanitario nazionale.

L'analisi della AGCM ha evidenziato come su questo tipo di medicinali la multinazionale applicasse un irragionevole rincaro che oscillava tra il 300% nei casi meno eclatanti, fino a giungere al 1500% in quelli più acclarati.

Aspen, perosegue la ricostruzione dell'Authority, ha adottato una strategia negoziale particolarmente aggressiva, che ha raggiunto l'apice nella minaccia credibile di interruzione della fornitura diretta dei farmaci al mercato italiano. Per l'Agcm l'azienda ha violato l'articolo 102 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea. Un aumento che non è correlato a motivazioni come le spese per la ricerca farmaceutica o quelle per l'informazione sul farmaco, si legge nel provvedimento. Alla fine ottenne un aumento dei prezzi da 3 a 15 volte per quei farmaci.

L'abuso concerne italiano, "incidendo cosi' su una parte significativa del mercato europeo", rileva l'associazione di consumatori. E parla di una "decisione tanto più significativa poiché arriva nelle ore in cui si svolge a Bruxelles il Consumers Summit, dove sono in discussione temi quali il risarcimento per i danni causati da pratiche commerciali scorrette e una maggiore incisività da parte delle autorità di controllo".

Secondo Altroconsumo, l'Autorità Garante italiana ha dimostrato di saper essere determinata e tempestiva nel rendere effettivo il proprio ruolo anche nel settore dei farmaci.