Alternanza scuola-lavoro: i progetti delle aziende

Alternanza scuola-lavoro: i progetti delle aziende

Entro dicembre sarà pubblicata la Carta dei diritti e doveri degli studenti in formazione "on the job"; e, con 6 milioni di euro, si investirà (finalmente) sulla formazione dei professori (in particolare delle scuole superiori) per aiutare, anche negli istituti, a rendere questi percorsi di studio e lavoro davvero utili ai ragazzi. "Si parte con Accenture, Bosch, Consiglio Nazionale Forense, Coop, Dallara, Eni, Fondo Ambiente Italiano, Fca, General Electric, Hpe, Ibm, Intesa Sanpaolo, Loccioni, McDonald's, Poste Italiane e Zara per un totale di circa 27.000 posizioni di alternanza messe a disposizione per questo anno scolastico solo da questi partner." si legge nella nota del ministero. "Nelle classi terze, quelle direttamente coinvolte dalla riforma, ha partecipato il 90% degli studenti previsti", dichiara il Ministro Stefania Giannini. "E' assolutamente importante - ha detto il ministro - come mondo della scuola e delle imprese si stiano collegando in una sfida culturale: infrangere quel tabù italiano del Novecento, che diceva prima si studia, si impara la parte teorica e successivamente la si applica". Dopo un primo anno di grande dinamismo, in cui non sono mancate le difficoltà tipiche delle fasi di attuazione, ora dobbiamo lavorare tutti insieme, come sistema Paese, per innalzare sempre più i livelli di qualità dei percorsi attivati. I percorsi di alternanza attivi sono passati da 11.585 a 29.437 (+154%), le strutture ospitanti sono state 149.795 (+41%). Nel 2014-15 erano 89.752 (17%).

L'obiettivo per il secondo anno dell'obbligo? Sarà coperto tutto il territorio nazionale.

Tredici i settori di attività rappresentati: servizi, digitale, automotive, alimentare, ristorazione, finanziario, distribuzione, logistica, abbigliamento, arte e cultura, giuridico, manifatturiero, energia. Ecco alcuni progetti presentati dalle aziende partecipanti. Apre oggi il sito dell'alternanza Scuola-Lavoro, un portale Miur dedicato a famiglie, studenti, scuole e partner dell'alternanza dove si potranno trovare informazioni, dati e buone pratiche (www.istruzione.it/alternanza).

(Teleborsa) - Botta e risposta tra il Ministro dell'Istruzione Stefania Giannini e il sindacato della scuola Anief sulle nomine dei docenti. L'azienda, che ha fatto della multidisciplinarietà e della coesistenza di competenze di eccellenza provenienti da diversi settori un suo punto di forza, opera nella consulenza e nell'assistenza tecnica alle pubbliche amministrazioni, nella formazione, nell' IT e nell'Advanced Engineering per l'industria dei trasportiInsieme all'ITI Augusto Righi di Napoli, infatti, ha sviluppato un progetto mirato a fornire agli studenti competenze nell'ambito della progettazione CAD, richieste in molteplici settori industriali.