Allarme terrorismo, trofeo Topolino a rischio

Allarme terrorismo, trofeo Topolino a rischio

Certamente le mie memorie personali non potranno essere cancellate e nemmeno le emozioni di quella che per me personalmente è stata una delle settimane più intense della mia modesta carriera da sciatore. Poi di colpo sono migliorato e il secondo anno allievi sono stato selezionato per difendere i colori della mia regione al Trofeo Topolino: ero la persona più felice del mondo. Ma, al di là dei vincitori, l'elenco dei partecipanti al trofeo Topolino è ricco di nomi scolpiti nella memoria degli amanti degli sci: Ingemar Stenmark, Pirmin Zurbriggen, Alberto Tomba, Deborah Compagnoni.

"Un vero peccato, il Topolino era.il Topolino!" Per me parteciparvi voleva dire inserirmi in quel fil rouge che sembrava destinato a unire anche nello sport la mia famiglia. Stessa attenzione anche per il Trofeo Topolino di rugby, che dal 1992 - anno in cui si affiancò al "Città di Treviso" - è diventato la manifestazione più importante del rugby giovanile italiano, coinvolgendo migliaia di ragazzi da 6 a 14 anni.

Parole che, però, non devono far pensare il peggio. Questo la Disney non ce la doveva fare.

Il Trofeo Topolino di calcio potrebbe non riuscire ad arrivare all'edizione 2017.

La decisione della Disney Italia di ritirare la partnership alle manifestazioni di massa sembra derivare da preoccupazioni legate all'allarme terrorismo, anche se ufficialmente viene fatto cenno a "strategie aziendali". "Leggere questa notizia mi riempie di una tristezza senza fine".