Aleppo, Usa-Gb valutano sanzioni a Mosca

Aleppo, Usa-Gb valutano sanzioni a Mosca

Eventuali sanzioni contro la Russia sarebbero "controproducenti".

Ne sono convinti Stati Uniti e Regno Unito che non si fanno remore ad alzare la tensione con nuove sanzioni a Mosca continuando a guardare a Putin come un nemico e non come un possibile alleato da coinvolgere nelle decisioni importanti. "E non raggiungono mai lo scopo", ha aggiunto il leader del Cremlino che ha parlato oggi pomeriggio in India prima che da Londra arrivasse la notizia che Usa e Gran Bretagna stanno pensando alle nuove sanzioni.

Stati Uniti e Gran Bretagna stanno valutando di imporre nuove sanzioni economiche alla Russia per Aleppo, la martoriata città siriana. "Naturalmente - ha aggiunto Putin riferendosi alle parole del vice presidente Usa Joe Biden sul fatto che l'America risponderà ai cyber attacchi imputati ai russi - questo è contrario alle norme internazionali". "Non ho avuto l'impressione che parlamenti dei Paesi europei siano pronti a dichiarare guerra" alla Siria ha realisticamente osservato il segretario di Stato aggiungendo: "Consentitemi di essere chiaro". Oggi John Kerry sarà a Londra per incontrare i ministri degli esteri inglese, francese e tedesco.