Vinci-Kerber agli Us Open 2016: Video Highlights e Sintesi Tennis

Frase che calza a pennello per quel che concerne Roberta Vinci. Solo che questa volte davanti c'era la numero due del mondo.

E ora sotto con GaelMonfils, che ieri si è sbarazzato agevolmente del connazionale Lucas Pouille, giustiziere agli ottavi di Rafa Nadal. Tutt'altro: il problema fisico, che la condiziona dall'inizio del torneo, non le permette di spingere al massimo il servizio. Avanti di un game, poi, si scioglie e con il primo ace della sua partita conferma il vantaggio, dando un'importante spallata alla partita. Il servizio dell'azzurra ricomincia a funzionare e Roberta ne approfitta per allungare sul 4-1 prima di archiviare l'incontro 62.

Non ha lasciato neppure un set all'avversaria, per la terza volta in quattro match in questi Us Open: fondamentale per Roberta chiudere il prima possibile per evitare di affaticare troppo il tendine d'Achille. Tra urla di soddisfazione e (frustrazione) colpi impossibili, si arriva al tiebreak: un inseguimento equilibrato con errori e punti vincenti, dove al grido di "forza forza forza" di Roberta segue l'ovazione del pubblico.la Tsurenko sbaglia e la Vinci esulta urlando ancora una volta, il primo set è suo. Dopo essere stata protagonista dell'eliminazione della spagnola Garbine Muguruza (era il secondo turno), negli ottavi ha sconfitto con il punteggio di 6-4 7-5 la britannica Johanna Konta, 13esima testa di serie. "Quale campo preferisco? Non saprei scegliere tra Ashe e Armstrong: vincere è bello comunque". I miei 33 anni? Non lo so se questo sarà il mio ultimo anno nel tennis, non so se tornerò mai più qui da giocatrice. La prova viene ricompensata anche dai risultati sugli altri campi: l'ucraina Tsurenko ha eliminato a sorpresa la Cibulkova (cliente decisamente pericolosa, se in giornata). L'appuntamento con la tedesca a Flushing Meadows è per domani.