VIDEO Elkann: "Exor non si sposta in Olanda per pagare meno tasse"

VIDEO Elkann:

L'Italia non ha peraltro ancora reso noti i risultati dei test sui motori diesel che il nostro governo, come altri in Europa, aveva annunciato un anno fa allo scoppio del dieselgate Volkswagen; Londra e Berlino hanno pubblicato i rispettivi documenti ad aprile, quello di Parigi è arrivato lo scorso 29 luglio. L'assemblea degli azionisti della holding del gruppo Agnelli, ha approvato il progetto di fusione per incorporazione in Exor Holding Nv, società di diritto olandese.

Il trasloco della sede legale e fiscale di Exor in Olanda "non è assolutamente un escamotage fiscale". E' l'ultima in Italia della società che, come le controllate Fca, Cnh Industrial e Ferrari, trasferirà la sede in Olanda.

Un percorso che, senza ombra di smentite, ha reso via via meno italiana la storica fabbrica torinese e le società da esse nate nel corso del Ventesimo secolo garantendo, oltretutto, dal punto di vista fiscale, con il trasferimento in Olanda agli azionisti di azzerare la tassazione sulle plusvalenze, che in Italia sono invece tassate sul 5 per cento. È un grande errore dare un valore simbolico a questa operazione ed estrapolare storie fantasiose. "L'85% del valore delle nostre società ha sede in Olanda".

"A Torino resta una presenza importante". "Ad oggi abbiamo discussioni, ma non c'è niente di fatto e formalizzato", ha detto Elkann senza fare riferimenti all'acquirente di cui più si parla, ovvero la coreana Samsung. I colloqui con i funzionari del gruppo sudcoreano hanno avuto luogo a margine della riunione del consiglio EXOR all'inizio di questa settimana, ha aggiunto il Presidente di FCA. Questo spiega il grande interesse intorno alla società.

Fiat Chrysler Automobiles è in trattative con diverse parti, tra cui la sudcoreana Samsung Electronics Co Ltd, sul futuro della sua azienda di componenti, Magneti Marelli. "E' indubbio che si tratta di un asset per un'alleanza strategica", ha ammesso il presidente. Elkann ha confermato di aver incontrato il vice presidente di Samsung, Jae Yong Lee, lunedì dopo il consiglio della holding del gruppo Agnelli.