Vaccini, Iss: "Sconcerto per prima europea film 'Vaxxed' in Senato"

Vaccini, Iss:

Il virologo milanese, che ha portato la sua battaglia contro le leggende metropolitane sulla pericolosità dei vaccini sui social network, non usa mezzi termini e si scaglia contro un'iniziativa che definisce "scandalosa": "C'è un'unica verità, sulla quale l'intera comunità scientifica concorda: non c'è alcun collegamento fra i vaccini e l'insorgere dell'autismo". Si tratta di un film, rifiutato ad ogni festival a cui si è presentato, che sostiene la teoria che vaccinarsi è inutile perchè non aiuta l'organismo e dannoso perchè fa venire l'autismo. Lo rente noto un comunicato dell'ufficio stampa del Senato. "Si sottolinea pertanto che l'iniziativa del senatore Pepe, compresa la proiezione di parti del film documentario Vaxxed, non ha in alcun modo il patrocino del Senato", si legge ancora. Proprio grazie ai vaccini sono state sconfitte malattie gravissime ed invalidanti. Nella presentazione su Facebook è specificato che dopo il film ci sarà la possibilità di fare domande ad Andrew Wakefield, collegato via Skype, colui che ha dato il via a questa bufala. Le campagne contro la vaccinazione, con il loro substrato di populismi antiscientifici, possono avere effetti devastanti sulla salute pubblica.

Andrew Wakefield, radiato dall'albo nel 1998, sarà presente al forum che seguirà la proiezione del film, come ha sottolineato il promotore dell'iniziativa il senatore di Gal, Bartolomeo Pepe: "È come invitare a un convegno sulla sicurezza stradale, un automobilista al quale è stata ritirata la patente per guida in stato di ebbrezza!", prorompe il dottor Burioni. "Società scientifiche ed istituzioni hanno il dovere di contrastare la diffusioni di tutte le credenze diffuse da moderni stregoni senza scrupoli che approfittano della buona fede e anche dell'ignoranza di alcune persone".

Nel 1998 Wakefield aveva pubblicato su The Lancet il contestatissimo studio sulla correlazione vaccini-autismo. Nel 2010 lo studio fu ufficialmente ritirato a causa di "violazioni etiche" e "scarsa comunicazione dei conflitti di interesse finanziari" del suo autore, che fu accusato di aver inventato di sana pianta le prove della correlazione con l'autismo, e fu radiato dall'ordine dei medici inglese. Il film indaga su una presunta manipolazione da parte del centro statunitense per il controllo delle malattie (Cdc) che avrebbe distrutto i dati di uno studio che dimostrava il legame tra vaccini e autismo.

Tra i primi a prendere posizione contro la pellicola era stato il Comitato scientifico dell'Istituto superiore di sanità (Iss), massimo organo tecnico-scientifico del Servizio sanitario nazionale, che aveva espresso in una nota "sconcerto e indignazione per l'iniziativa" definendo i contenuti della pellicola "totalmente antiscientifici e remano nella direzione contraria alla tutela della salute pubblica".

"Trovo sinceramente fuori luogo che una sede istituzionale come Palazzo Madama ospiti iniziative che nulla hanno a che vedere con la scienza e proposte da personaggi radiati da un ordine professionale". È una raccomandazione rimessa alla sensibilità degli organizzatori.