Ufficiale. Un pezzo di Milan se ne va dopo 23 anni

Ufficiale. Un pezzo di Milan se ne va dopo 23 anni

Quello di Spalletti non sarà l'unico rinnovo importante in casa Roma, Nainggolan e Manolas aspettano infatti con ansia la revisione dei rispettivi contratti da inizio estate e l'arrivo del presidente potrebbe ufficializzare entrambe le operazioni.

Con un breve comunicato apparso sul sito ufficiale, il Milan saluta dopo tantissimi anni Umberto Gandini, storico dirigente dell'era Berlusconi.

Dopo una vita in rossonero, il "ministro degli esteri" del Milan Umberto Gandini lascia Milano e va alla Roma. Nella nota si legge: "Dopo 23 anni di Milan, Umberto Gandini ci lascia". "E' legittimo, caro Umberto, che tu abbia maturato il desiderio di misurarti in un nuovo contesto, ma sappi che lasci qui un gran rimpianto e tanto affetto: e' cio' che, al di la' perfino dei tuoi indiscutibili valori professionali, restera' per sempre nel cuore di tutti noi", scrive il club rossonero sul proprio sito. Gandini oltre che direttore esecutivo e organizzativo del Milan è anche membro del Consiglio Strategico Calcio Professionistico della UEFA e del Comitato Club della FIFA ed inoltre ricopre anche la prestigiosa carica di vicepresidente della corte dei conti, l'European Club Association (ECA) di cui è stato anche uno dei promotori.