Tuna. Scoperto cadavere in un sacco sotto al ponte

Tuna. Scoperto cadavere in un sacco sotto al ponte

La macabra scoperta è stata fatta sul greto del fiume Trebbia, all'altezza del ponte di Tuna di Gazzola. Il macabro ritrovamento è avvenuto nel pomeriggio, quando sul posto sono arrivati i carabinieri del Nucleo investigativo di Piacenza.

L'area è stata momentaneamente chiusa al traffico per permettere di effettuare rilievi e accertamenti.

Il cadavere era vestito, aveva mani e piedi legati ed era chiuso in un sacco nero della spazzatura.

Al momento non si conosce l'identità della vittima.

L'identità della vittima non è ancora nota. Sul posto è arrivato anche il sostituto procuratore della Repubblica Emilio Pisante. Non si esclude che iul corpo possa essere stato lanciato da un ponte: l'autopsia servira' a chiarire le cause e le modalita' del decesso. Stando allo stato di decomposizione del corpo - che rende difficile stabilire la nazionalità della vittima - la morte potrebbe risalire a circa quattro giorni fa. Al momento risulta ancora da identificare. Si tratta inoltre di una zona di forte passaggio automobilistico, ma piuttosto isolata per le abitazioni, quindi non sono utili anche le testimonianze dei vicini su da quanto tempo il sacco si trovasse in quel punto.