Trump vs Clinton, chi ha vinto? Sondaggio Time è chiaro: Donald

Trump vs Clinton, chi ha vinto? Sondaggio Time è chiaro: Donald

Trump ha invece puntato sull'antipolitica, sulle paure degli americani spaventati da una ripresa economica lenta e dagli scontri a sfondo razziale degli ultimi mesi. Lo ha detto la candidata democratica alle presidenziali Usa Hillary Clinton parlando con i giornalisti all'indomani del dibattito televisivo con il rivale Donald Trump. Non era per niente scontato.

Dal canto suo Clinton è stata criticata per essere complice del caos mediorientale e per la sua debolezza nei confronti del sedicente Stato islamico. Trump, nel frattempo, non ha smesso di criticare il suo stato di salute.

"Sono ormai pochi gli indecisi dopo un anno e mezzo di campagna elettorale. Per fare il presidente di questo paese devi avere molta resistenza", ma nonostante la polmonite e il recente svenimento della 68enne, ad apparire fuori forma è sembrato Trump che, affetto da un raffreddore, ha tirato spesso su col naso. Un sondaggio lampo della CNN vede Hillary vincente a parere del 62% degli intervistati.

Economia, terrorismo e razzismo sono stati i temi maggiormente affrontati durante questo primo scontro.

Dibattito Clinton-Trump, chi ha vinto? Resta da vedere quanto e come il dibattito avrà cambiato le posizioni fra i due candidati, arrivati quasi in equilibrio al confronto, anche se un sondaggio della Nbc, pubblicato immediatamente prima del dibattito, dà la Clinton al 45% e Trump al 40%, con il libertario Gary Johnson al 10% e la verde Jill Stein al 3%. "Hillary non ha la tempra", ha detto Trump, affondando poi il coltello con la frase "Hillary non ha energia per fare il presidente". Non credo che abbia la resistenza fisica per farlo.

Con una strategia ben preparata nei giorni scorsi, la candidata dei democratici è riuscita nell'intento di portare Trump sui temi a lei più favorevoli e di innervosire il repubblicano.

Il razzismo e le violenze in America. Nei giorni scorsi ci sono state voci su una possibile vendita di Twitter che ha fatto volare il titolo in Borsa.

Il dibattito di ieri sera è stato a lungo atteso.

Sono previsti altri due dibattiti presidenziali. Entrambi famosi ma impopolari tra l'elettorato. In una votazione che si annuncia più come un verdetto su quale candidato sia il più odiato, il vasto e diffuso sentimento dell'anti-politica potrebbe essere la chiave di volta per la vittoria di Donald Trump a Novembre. Si affideranno all'usato sicuro o stanchi sceglieranno incoscientemente la novità?