Tagli Sanità, protesta a Napoli contro il ministro Lorenzin

Tagli Sanità, protesta a Napoli contro il ministro Lorenzin

A manifestare personale medico e infermieristico di numerosi centri campani, compresi quelli del centro Pineta Grande di Castel Volturno, che hanno denunciato la mancata erogazione degli stipendi e le difficoltà, sempre crescenti, di cui soffrono il sistema sanitario pubblico e i centri convenzionati a causa del protrarsi dello stato di commissariamento della sanità regionale. I manifestanti hanno esposto striscioni contro il piano ospedaliero di Joseph Polimeni, commissario di Governo alla sanità, contro il caro ticket e hanno indirizzato cori verso Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, e la Lorenzin.

Proteste, all'esterno dell'hotel Royal Continental sul Lungomare di Napoli. Tra i cori anche alcuni contro il Fertility Day: "Ma quale fertilità, é solo controllo sulle nascite"; "Pagaci la stanza, oh Beatrice (Lorenzin, ndr) pagaci la stanza" e "Stili di vita da tutelare: birra e taralli sul lungomare", questi alcuni slogan.

Il ministro Lorenzin ha replicato: "Penso che la Campania ce la possa fare sul serio a uscire dal piano di rientro. Perché il privato sta facendo un lavoro eccellente e noi siamo pronti a mostrarlo con i numeri".