Splendono i giovani di De Boer nel pari col Bologna

Splendono i giovani di De Boer nel pari col Bologna

Al 14' il Bologna passa in vantaggio. Un'occasione di sicuro persa per tenere il passo delle prime in classifica, Juventus e Napoli che hanno vinto rispettivamente contro Palermo e Chievo nel tentativo di prendere il largo dalle avversarie, approfittando anche del passo falso della Roma a Torino contro i granata. "Stiamo ragionando per far si che questa squadra possa crescere, pensiamo al progetto stadio, ad una nuova struttura del settore giovanile, Inter Campus e' un progetto molto importante per noi e interventi per lasciare societa' al top". Passaggi insicuri e talvolta inesistenti che non permettono di centrare la porta. A centrocampo rientra dalla squalifica Banega che con Candreva e Perisic supporterà Icardi mentre sulla mediana nessuna novità con Medel-Joao Mario ormai coppia fissa. Candreva, su sponda di Icardi, esalta Da Costa con una semirovesciata al volo.

"Con Suning stiamo progettando il presente e il futuro, siamo tutti a disposizione per fare un grande lavoro e portare l'Inter in alto". L'Inter sbanda e De Boer prende il coraggio a due mani giubilando Kondogbia, decisamente dannoso, al 29': per l'ex Monaco sostituzione punitiva e cambio con Gnoukouri. "Non sono solo decisioni dell'allenatore, c'è anche una struttura societaria che lo supporta e poi decide". Nel finale - quando il tecnico olandese ha svuotato di punte la panchina e di mezzeali il centrocampo - il Bologna rispunta e crea più occasioni dei più quotati rivali. L'Inter è in netto vantaggio come possesso palla e continua a cercare la porta del Bologna. Icardi? Fa tanto spazio ai compagni, ma così perde la sua abituale pericolosità. "E' un mancino, ha delle caratteristiche che non avevamo, puo' giocare in tutti i ruoli dell'attacco e sara' de Boer a decidere quando sara' il momento giusto per inserirlo". E castigo finito (forse) per Brozovic, a due settimane da Inter-Hapoel che è costato caro ai nerazzurri e peggio a lui, per il suo comportamento: fuori dal gruppo dei convocati. Ai microfoni di 'Sky' il tecnico rossoblu ha affermato: "Abbiamo fatto una buona partita, siamo partiti bene, aggressivi, determinati, abbiamo fatto gol". È bello da vedere e sono contento. Il secondo tempo è sempre di marca nerazzurra, il Bologna non risparmia pericoli alla retroguardia interosta. Al 37' l'Inter pareggia con merito: il cross di Candreva è un gioiello, il diagonale volante di Perisic anche e vale l'1-1.