Spara alla moglie con la 357 magnum"Ero sicuro che fosse un ladro"

Spara alla moglie con la 357 magnum

Secondo una ricostruzione dei carabinieri, l'uomo ha notato una sagoma che camminava vicino a una porta finestra che dà sul giardino e ha sparato, con la pistola regolarmente denunciata, pensando si trattasse di un ladro.

Resosi conto dell'accaduto, il 65enne ha immediatamente allertato i soccorsi.

La donna, raggiunta all'altezza di una spalla, da un colpo di pistola, è ricoverata in rianimazione a La Spezia.

La signora, vigile, è riuscita a confermare ai militari la versione del marito. Solo quando si è avvicinato al presunto malvivente, l'uomo si è accordo che la persona ferita era la moglie. In un primo momento la donna è stata portata al pronto soccorso di Sarzana, poi trasferita alla Spezia. Sul posto è intervenuto il nucleo investigativo del comando provinciale dei carabinieri di Massa Carrara.

Gli accertamenti dei carabinieri sono ancora in corso ma sembra proprio che sia stato il timore di un'eventuale rapina in casa a preoccupare l'uomo e a consigliarlo di armarsi. Ora la donna è in prognosi riservata, anche se non in pericolo di vita.

All'indomani dell'ormai celebre caso-Pistorius, datato 14 febbraio 2013, in molti avevano trovato la scusa addotta dal campione paralimpico alla stregua di un diversivo e da più parti ci sera domandati chi mai potrebbe aprire il fuoco nei confronti della propria consorte o compagna scambiandola per un ladro furtivamente introdottosi nell'appartamento.