Si tuffa in canale, batte testa e muore

Si tuffa in canale, batte testa e muore

Il dramma si è verificato ieri pomeriggio in località "Quattro Bocche", nel territorio compreso tra Busto Garolfo e Villa Stanza di Parabiago, nell'hinterland Milanese.

Il tredicenne viveva con la famiglia a Dairago (Milano), insieme ai genitori e alle sorelline che sono accorse sulle rive del canale Villoresi appena appreso dell'incidente mortale. A quanto si apprende ha picchiato la testa dopo essersi tuffato. Non vedendolo riemergere, gli amici hanno lanciato l'allarme. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Legnano (Milano).

Il corpo del ragazzino era stato visto per la prima volta galleggiare, riverso nel canale, trasportato dalla corrente, in località Busto Garolfo, intorno alle 16,30, quando era arrivata una segnalazione ai vigili del fuoco. Diversi passanti hanno segnalato di aver visto il corpo del ragazzino dapprima a Busto Garolfo e poi a Villastanza. I sommozzatori sono poi riusciti a tirarlo fuori dall'acqua prima che il cadavere raggiungesse una chiusa. Purtroppo per il ragazzino, che indossava ancora il costume da bagno, non c'era più niente da fare: un pomeriggio che doveva essere di svago gli è stato fatale.