Serie A: Napoli solo pari, Juve torna in vetta e poker Roma

Ormai l'Inter è sempre più a suo agio con il 4-2-3-1 che diventa un 4-5-1 in fase difensiva, in cui si chiudono dietro anche gli esterni.

Il Modulo. La ripresa non è probabilmente all'altezza dell'inizio, ma l'Inter rischia pochissimo, tranne per un paio di amensie difensive avute da Santon e Murillo. La squadra di Sarri ha giocato a viso aperto e con l'obiettivo di fare sua la gara, ma alla fine deve accontentarsi di un punto che muove comunque la classifica.Con Totti dal 1', la Roma sfrutta cosi' come i bianconeri il fattore campo e batte senza troppa sofferenza il Crotone, segnando due reti gia' dopo 45' con El Shaarawy e Salah.

Perisic 6,5: meno letale davanti, rispetto alla partita con la Juve, ma attento e collaborativo, ha idee utili e sulla fascia non si distrae mai, altra buona partita.

L'ex Santos può giocare in tutti i ruoli dell'attacco, sia da prima punta che da attaccante esterno. Se ci fosse una gara di sentenze sproloquiate i tifosi italiani vincerebbero l'oro alle Olimpiadi. Un uno-due degno di Mike Tyson dei bei tempi, uno di quelli che ti manda al tappeto e non ti fa rialzare più. Soddisfatto il tecnico De Boer. Che torna in panchina e aspetterà la sua prima chance. Da allora sempre sopra la doppia cifra, una media che sfiora le 13 occasioni in 5 partite.

Durante la sessione estiva di calciomercato Maurito Icardi, centravanti dell'Inter, è stato al centro di numerose voci di mercato. Il mio progetto non si compie in un giorno: "ci vogliono tempo e energie".

Seconda vittoria consecutiva in campionato per l'Inter di De Boer, che allontana via i brutti pensieri ed il rischio esonero inanellando il secondo successo consecutivo in questa quinta giornata di Serie A. Ad avvitare le viti ci ha pensato ancora una volta Mauro Icardi autore del terzo gol in due partite e, protagonista di un autentico 'magic moment'.L'obiettivo di mercato per l'intera estate di calciomercato dell'Inter ci ha messo 6 minuti per indirizzare la partita in favore dei suoi, esattamente fra il 10' ed il 16' del primo tempo, costringendo successivamente l'Empoli ad un inutile quanto sterile rincorsa. "Il talento sarà decisivo quando si lavorerà duro".