Serie A, Lazio-Empoli: le probabili formazioni

Serie A, Lazio-Empoli: le probabili formazioni

Alla vigilia della sfida di domani con l'Empoli, il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, ritorna sulla sconfitta per 2-0 rimediata dai suoi a San Siro contro il Milan martedì scorso.

Cooperative del gol all´opposto in Lazio-Empoli, visti i dati dopo 5 giornate della serie A 2016/17: 7 i marcatori biancocelesti (squadra più versatile), appena 2 per i toscani (squadra, assieme a Palermo ed Inter, che al momento vanta meno soluzioni offensive).

Ci sarà invece sicuramente Felipe Anderson: "Ha qualità fisiche importanti, poi dipende dalla testa". E' contento del ruolo, non ha problemi a giocare lì. "Ha avuto un'estate travagliata, ne ha risentito a livello fisico". La panchina di San Siro non è stata punitiva, ho voluto cambiare per esigenze tattiche. Immobile si sta impegnando, è nuovo ma ha conosciuto tanti compagni in Nazionale. Ha visione di gioco e un ottimo calcio, all'inizio abbiamo lavorato in questa ottica e ha fatto bene.

Con la seduta pomeridiana di allenamento presso il centro sportivo di Formello, la Lazio prova a prendere le misure per la partita di domenica contro l'Empoli che si giocherà allo stadio Olimpico alle ore 15.

In porta confermato Strakosha: "Si è fatto trovare pronto, sono contento del suo debutto".

Ancora sull'Empoli: "Dobbiamo stare attenti, è una squadra temibile con ottimi calciatori".

"Manca qualche punto, secondo me con la Juve o il Milan avremmo dovuto non perdere" le parole di Inzaghi. "Avevamo preparato due ottime gare, poi gli episodi sono decisivi". Siamo stati criticati dopo il pareggio di Verona, ma il Chievo ha dimostrato di essere una squadra temibile. "Alcune critiche sono giuste, ma ho visto la squadra convinta e che sta lavorando bene".