San Siro: 90 anni di storia e successi

L'unica cosa certa è che, ad oggi, le ambizioni dell'Inter sullo stadio dovranno conciliarsi anche con le intenzioni del Milan, con il quale i nerazzurri condividono lo stadio con una convenzione fino al 2030 (salvo cambiamenti) per l'affitto e la gestione.

A differenza dei modelli di costruzione della maggior parte degli stadi italiani del tempo, lo stadio meneghino non presenta la classica pista di atletica - "per creare un'atmosfera più intima", secondo l'idea dell'architetto Ulisse Stacchini. La parola passa alle proprietà cinesi, chiamate a fare i conti con la modernità e l'importanza che riveste per un club uno stadio moderno e di proprietà, ma senza tralasciare la storia. Il giorno successivo una squadra mista Milan-Inter batterà il Deutscher F.C. di Praga per 4-1. Nel 1935 lo stadio fu poi acquisito dal Comune di Milano diventando lo stadio della città è solo dal 2 marzo del 1980 che lo stadio prende il nome di stadio Meazza in ricordo di Giuseppe Meazza (1910-1979), storico calciatore sia dell'Inter che del Milan e campione del mondo con la Nazionale nel 1934 e nel 1938. I vari lavori di espansione eseguiti nel corso degli anni hanno portato il totale dei posti all'attuale cifra di 81.277. "Potrai anche compiere 90 anni, ma con l'età continui a migliorare!".

Solo l'Inter ha però avuto la fortuna di vincere una finale nel proprio stadio, quella di Coppa Campioni del '65 contro il Benfica grazie a un gol di Jair, mentre andò male nel ritorno della Uefa '97 contro lo Schalke 04, ma tantissimi sono i ricordi dei tifosi e delle squadre legati anche ad altre partite, dai derby degli anni d'oro, che valevano per scudetti o piazzamenti importanti o magari per una semifinale Champions, come nell'irripetibile 2003.