San Giorgio a Cremano: il sindaco Giorgio Zinno sposerà sabato il compagno

San Giorgio a Cremano: il sindaco Giorgio Zinno sposerà sabato il compagno

S. Giorgio a Cremano.

Si terranno sabato prossimo le nozze tra Giorgio Zinno, primo cittadino di San Giorgio a Cremano, con l'architetto Michele Ferrante, dopo 6 anni di fidanzamento e 3 di convivenza. E' così Giorgio Zinno sarà il primo sindaco gay d'Italia ad unirsi col proprio compagno dall'entrata in vigore della legge sulle unioni civili. "Non potevamo non organizzare un addio al celibato per il primo sindaco che ha deciso di dichiarare la sua omosessualità - hanno dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli, conduttore del programma radiofonico 'La Radiazza' - e di sposarsi con il suo compagno, approfittando della legge che, finalmente, lo ha reso possibile". A celebrare il rito, nell' arena del parco settecentesco di Villa Vannucchi, sarà l'onorevole Monica Cirinnà, che ha dato il nome alla legge sulle unioni civili e che si è battuta fortemente per l'approvazione: "Sono felice di celebrare l'unione del primo sindaco che utilizzerà la legge da me proposta". Una scelta che Zinno ha maturato volendo anche dare un valore di testimonianza alla sua scelta maturata come naturale prosecuzione della sua esperienza di coppia. A festeggiarli, per il ricevimento di nozze presso il museo nazionale ferroviario di Pietrarsa, parenti e amici, ma anche colleghi politici della Campania.