Samsung pronta alla vendita di Galaxy S7 e Note 7 "usati"

Samsung pronta alla vendita di Galaxy S7 e Note 7

Al momento, l'iPhone 6s è il top di gamma di Apple. Ci troviamo in Cina, dove una povera persona ha da pochissimo acquistato il phablet, da molto poco dato che è stato lanciato da non molti giorni in via ufficiale e poco dopo immesso sul mercato.

I problemi di produzione per il display curvo per il Galaxy S6 Edge dell'anno scorso hanno portato a vendite deludenti, e alcuni investitori temono una ripetizione se Samsung non riuscirà a muoversi rapidamente per soddisfare le richieste del Galaxy Note 7. I suoi rivali come Apple sono pronti a lanciare nuovi telefoni che potrebbero attirare i clienti lontano da Samsung se questa carenza persistesse. O meglio, è un dispositivo che è stato nelle mani di un utente finale, certo, ma che è stato riconsegnato alla casa madre per il cambio di ogni componente soggetta ad usura con una nuova fiammante.

Ha un potente processore a 8 Core e ben 4GB di RAM, eppure il Galaxy Note 7 non regge il passo con un iPhone vecchio di un anno; segno evidente che la forza bruta non è tutto, e che la differenza vera la fa l'integrazione tra hardware e software.

Coloro che possiedono il buon e caro Galaxy Note 4 della casa produttrice Samsung saranno entusiasti di sapere che il produttore coreano sta in queste ultime ore distribuendo un nuovo ed importante aggiornamento, con seguente numero di build: XXS1DPH1, per i loro smartphone.

"Mentre la forte domanda potrebbe contribuire a fornire utile, Samsung rischia anche di rinunciare a potenziali vendita se non può aumentare la fornitura rapidamente".

Sul social network cinese Baidu un utente ha pubblicato delle foto che ritraggono un Samsung Galaxy Note 7 esploso durante la ricarica della batteria. Se così fosse davvero, ne sapremo senz'altro di più nei prossimi mesi: vi terremo aggiornati.