Samsung Galaxy Note 7 spento con 'kill switch' dopo esplosione della batteria

Samsung Galaxy Note 7 spento con 'kill switch' dopo esplosione della batteria

A New York un bambino e' rimasto ferito perche' il Samsung Galaxy Note 7 e' esploso mentre guardava dei video.

Galaxy Tab A sembra una scelta del tutto convincente per chi non ha intenzione di rivolgersi ad un flagship come Galaxy Note 7, considerando la sua predisposizione alla produttività quotidiana e di certo anche le giuste specifiche tecniche per divertirsi utilizzando le nostre APK preferite: ci aspettiamo di vederlo presto in Europa, dopo un periodo di rodaggio in Oriente. I casi di esplosione della batteria - per Samsung sono 35, governo canadese ne conta 70 solo nel Nord America - la societa' asiatica ha bloccato la vendita mondiale e attivato un programma che porta al ritiro di 2,5 milioni di dispositivi nel mondo e la sostituzione gratuita. Il timore è che i possessori del Galaxy Note 7 disattendano il richiamo e continuino ad usare lo smartphone, con possibili incidenti. Nei giorni scorsi la Commissione Usa per la sicurezza dei prodotti per i consumatori ha invitato a non usare il Samsung Galaxy Note 7 e l'Autorita' dell'aviazione americana ed europea, a non portarlo sugli aerei e nei bagagli imbarcati. L'azienda non conferma, ma in rete circola l'ipotesi nata da un post su Reddit - secondo cui Samsung penserebbe di 'uccidere' a distanza i dispositivi con il 'kill switch'. Non si tratta di una vera e propria disattivazione remota, come si era inizialmente supposto, ma di un aggiornamento software OTA che limiterà al 60% il livello di carica della batteria. L'aggiornamento dovrebbe essere disponibile dal 20 settembre per il clienti sud-coreani. In vista di un aumento della domanda per i nuovi iPhone 7, previsti ricordiamolo qui in Italia per il prossimo 16 Settembre 2016, la società potrebbe inoltre registrare una battuta d'arresto e frenare così la domanda di fornitura per il nuovo dispositivo, dopo che l'entusiasmo iniziale è venuto meno a causa dei tanti problemi registrati in queste settimane.