Salvini: cordoglio, ma un traditore come Napolitano

Salvini: cordoglio, ma un traditore come Napolitano

Anzi. Matteo Salvini coglie la palla al balzo per attaccare l'ex Capo dello Stato.

"La morte è sempre una brutta notizia". Quindi, cordoglio per i suoi familiari.

Ciampi si porta sulla coscienza il disastro sulle spalle di 50 milioni italiani.

"Un traditore come Giorgio Napolitano", così Matteo Salvini commenta la morte di Carlo Azeglio Ciampi.

Salvini fa ovviamente riferimento all'europeismo convinto di Ciampi e al suo fondamentale ruolo per l'adozione dell'Euro in Italia.

Salvini, in crisi di protagonismo, non trova di meglio da fare che insultare, in modo becero, nel giorno della sua scomparsa, un grande uomo delle istituzioni. Dura anche la Senatrice del Pd, Maria Spilabotte, vicepresidente Commissione lavoro: "Con le indegne parole pronunciate sulla morte del presidente emerito, Salvini dimostra ancora una volta di essere un avvoltoio della politica che apre bocca solo per farsi notare, con insulti e parolacce". Un politico inutile all'Italia.

Come per tutti, umano cordoglio e un pensiero alla famiglia. Tra le reazioni anche le parole del ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti. Aveva 95 anni. L'ex-presidente della Repubblica, in carica dal 1999 al 2006, Presidente del Consiglio dal 1993 al 1994 e Governatore della Banca d'Italia dal 1979 al 1993, era stato recentemente sottoposto ad un intervento chirurgico.